Immagini dal Web

fotogramma93433310412135202_big.jpg

Chi è on-line

 32 visitatori online
 
14/05/2015: Riunione Quadrante Sud PDF Stampa E-mail

Si è tenuta oggi la riunione del Quadrante Sud, relativa alle linee che interessano il nostro territorio.

Da parte di Regione Lombardia sono state indicate alcune date nelle quali saranno previste variazioni di servizio (a seconda delle linee) che sono:

1 Giugno 2015: entrata in vigore degli orari estivi (per la Milano - Cremona - Mantova non sono previste modifiche)

1 Novembre 2015: fine servizi aggiuntivi per Expo

Relativamente al periodo estivo, onde far fronte al minor personale presente e nel contempo continuare a supportare i servizi Expo, è stato comunicato che da Domenica 2 Agosto a Domenica 30 Agosto TUTTI i servizi Regionali (treni link Codogno - Cremona, Cremona - Piadena, Piadena - Mantova e ritorno) SONO SOPPRESSI e sostituiti da Bus (per un totale di 25 corse giornaliere, la più penalizzata di tutta la Lombardia).

Tutti i servizi RegioExpress sono confermati.

Chiaramente NON si è parlato di inserire nuovi collegamenti e quindi il tanto atteso Treno Dei Capoluoghi non sarà istituito.

RFI ha comunicato che per la fine di Settembre 2015 saranno terminati i lavori di raddoppio della linea Cremona - Cavatigozzi e per questo, in un fine settimana che per il momento è previsto essere l'ultimo di Settembre, la linea sarà interrotta tra Cremona e Cavatigozzi per un periodo di circa 14 ore e saranno istituiti collegamenti sostitutivi per "superare" questo ostacolo. La data dovrà comunque essere confermata più avanti.

Al termine di questi lavori, RFI ha comunicato che gli orari entrati in vigore il 26 Aprile potrebbero tornare quelli precedenti, in quanto le modifiche apportate sono state fatte per permettere il rispetto degli orari.

Sul fronte degli orari, come comunque si era già notato, a parte piccoli episodi la situazione è migliorata in generale, con "l'incredibile" passaggio da 30 treni soppressi / mese fino a Febbraio 2015 (in media) alle 2 corse soppresse di Marzo 2015 (i dati di Aprile non sono ancora disponibili). Incredibile è anche il fatto che questa improvvisa impennata di miglioramento, oltre agli sforzi fatti da Trenord e RFI, coincida anche con la "denuncia" dei 2 macchinisti mantovani sulla questione "bonus"... ma noi NON vogliamo pensare male.

Quando finalmente è toccato poi ai rappresentanti di linea parlare, sono state poste alcune domande, di cui vi rendiamo conto delle risposte date:

- vista la drastica interruzione del servizio nelle 4 settimane di Dicembre, è possibile, onde rendere meno oneroso il viaggio ai pendolari, introdurre per quel periodo delle fermate straordinarie nel territorio mantovano? RFI e Trenord faranno delle valutazioni e ne sarà dato conto;

- per quanto riguarda la composizione MD che ancora gira a 7 vetture, anziché 8, sarà fatta una verifica e rispristinata la situazione;

- per la manutenzione delle carrozze MD (soprattutto per quanto riguarda la parte di Aria Condizionata) sarà effettuato un servizio di verifica, anche con "squadre volanti" che scorteranno i treni per cercare di risolvere i problemi;

- è stato anche chiesto di poter potenziare il servizio di controlleria ai "gate" di accesso ai binari della Stazione Centrale di Milano, nelle fasce pendolari, onde evitare le code che spesso si verificano; saranno fatti approfondimenti;

- come già affermato altre volte, i treni Diesel ancora in circolazione saranno in funzione almeno sino a fine anno, data nella quale dovrebbero terminare i lavori di potenziamento dell'alta velocità a Brescia, che rende necessario far fare rifornimento a questi treni a Cremona;

- visti i problemi rilevati nella stazione di Milano Lambrate, soprattutto nel viaggio da Milano verso Mantova, a causa del binario in curva, saranno fatte verifiche per capire come risolvere il fatto che il capotreno non è in grado, vista la curva, di poter vedere l'intera composizione e quindi di poter dare il via libera quando effettivamente tutti i viaggiatori sono saliti.

- relativamente all'incidente di mercoledì 13 Maggio, che può capitare, abbiamo portato l'attenzione alla gestione VERGOGNOSA dei servizi sostitutivi. Il primo treno "fermato" era il 33461 giunto a Cremona alle 19:30. La linea è stata poi riaperta alle 22:15. Il primo bus sostitutivo era pronto alle 21:45, 2 ore e 15 minuti dopo il guasto! Trenord si è scusata dicendo che ha messo in campo tutto quanto possibile, ma prima non è stato possibile fare nulla. Ancora una volta, comunque, si è visto come in casi di "emergenza" qualcosa ancora nella macchina FS non funzioni.

Il nostro comitato ha rimarcato anche la mancata comunicazione in tempo utile della variazione degli orari del 26 Aprile. E' stato detto che comunicazione era già stata fatta a Novembre 2014, allo scorso tavolo territoriale di quadrante, alla quale non eravamo presenti per impegni di lavoro (ogni tanto anche noi dobbiamo guadagnare lo stipendio....). Peccato però che dubitiamo che a Novembre 2014 fossero già pronti i piani orario dettagliati.... quelli volevamo che ci fossero comunicati per tempo!

Noi VOGLIAMO collaborare, portando quando viviamo a supporto delle scelte strategiche di Regione Lombardia, Trenord e RFI, chiediamo però un colloquio bidirezionale....

Per il comitato inOrario e delegato da UTP,
Matteo Casoni